Warning
  • Direttiva EU sulla e-Privacy

    Questo sito fa uso di cookies tecnici per gestire il login, la navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, date l'assenso a che questi cookies vengano salvati sulla vostra macchina.

    Guarda la Privacy Policy di Cercat

Cerignola, il progetto C.E.R.C.A.T sbarca a Parigi PDF Stampa E-mail

L'attività del Comune di Cerignola per la promozione e la piena integrazione dei diversamente abili, s'internazionalizza grazie al progetto C.E.R.C.A.T. (Centro di Esposizione, Ricerca e Consulenza sugli ausili tecnici). Questa iniziativa, elaborata dalla coopertiva sociale europea E scoop, e finanziata dalla Regione Puglia e dal comune dauno, nonché supportata dal consorzio sociale Elpendù, verrà illustrata a Parigi a Marie Prost Coletta, delegato ministeriale francese per l’accessibilità, e Aude de Chavagnac, del Consiglio nazionale dell’Handicap.

“Un incontro che rappresenta una nuova tappa della collaborazione con consorzi di cooperative europee”, afferma Vito Mastroserio, dirigente del settore Urbanistica, Prg e Patrimonio del Comune di Cerignola, e membro della delegazione comprendente anche il Sindaco della Città, Antonio Giannatempo, Paolo Danese, Presidente di E scoop, Fedele Toscano e Alessandra Brescia, rispettivamente vicepresidente e responsabile delle attività transnazionali di Elpendù, è l'Assessore alla Solidarietà della Regione Puglia, Elena Gentile. E' infatti in corso un fitto scambio di esperienze tra l'amministrazione comunale di Cerignola e realtà europee impegnate nel campo del sostegno ai disabili, tanto che la stessa struttura del C.E.R.C.A.T. verrà realizzata sul modello di un centro già operativo nella provincia francese di Strasburgo.

“Per questo andiamo a Parigi – continua Mastroserio – l’obiettivo è ricevere e offrire proposte operative dai nostri partners, così da affinare un percorso di collaborazione che finora ha dato ottimi frutti”. Il C.E.R.C.A.T. cerignolano sorgerà nel quartiere cittadino 'Torricelli', e sarò dotato di un prototipo di casa-benessere, di una sala prove e di un'area conferenze. Al suo interno opereranno consulenti esperti nel campo dei prodotti destinati a persone con disabilità, i quali illustreranno il funzionamento degli strumenti e dei moderni ausili tecnici in grado di migliorare sensibilmente la mobilità e la qualità della vita dei diversamente abili.